GBP: guidato dagli sviluppi della Brexit Danske Bank

La banca centrale ha rifiutato di commentare. Inoltre, nel corso della settimana, la Banca della Riserva dell’Australia e della Banca del Canada sono entrambi ampiamente previsto che mantenga i tassi sulla stretta e le loro valute deve soprattutto prendere spunto da USD si muove. Danimarca la più grande banca commerciale Danske Bank è di fronte a un criminale sonda da NOI investigatori delle rivendicazioni che di bucato 200bn attraverso la sua estone ramo.

L’EURO dovrebbe essere di trading con un neutro bias vs USD in un ambiente come quello attuale. Invece, l’EURO è stato un G10 sotto-performer di oggi. Oltre a digerire i negoziati commerciali, USD anche tenere un occhio su di NOI ISM, che è impostato per rimanere forte.

Commercianti di valuta fibbia il più grande due valute in Europa sono di fronte a un volatile paio di giorni, con un trio di eventi politici pronti a spingere euro e sterlina in forte calo. Dopo che la scorsa settimana scivolare contro il Krone (DKK), la Sterlina (GBP) è radunato, con gli investitori fiduciosi che un Brexit tassi saranno concordati non appena la prossima settimana. Ora sono a conoscenza di ciò che è accaduto per i prezzi delle azioni, dopo che l’UE voto, e perché. Con la Danimarca economia di aver contratto l’anno precedente DKK gli investitori saranno interessati che l’ultima ecostats potrebbe indicare il paese Nordico si sta dirigendo verso una recessione.

Nella zona Euro la dinamica di crescita ha portato fuori e i dati hanno sorpreso al ribasso, mentre NOI release sono riuscito a tenere il passo”, dice Christin Tuxen, chief analyst presso Dankse Banca. La chiave per il movimento è un ampio crollo del tasso di cambio Euro complessa a causa di un picco di incertezza a causa della crisi monetaria aumentando in Turchia. Se l’affare è votato da parte del Parlamento, che potrebbe portare al regno UNITO dover tornare al tavolo delle trattative, elezioni o anche di un secondo referendum. Alcuni credono che un affare è dietro l’angolo, prendere il cuore da commenti del calibro del presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker, che ha detto ieri (Nov. 12) che un accordo potrebbe essere raggiunto nel giro di poche settimane. Con poco più di quattro mesi per andare prima che il Brexit scadenza, l’accordo segna un significativo passo avanti verso una di due anni, periodo di transizione e di trattative commerciali. Brexit i negoziati continueranno a essere all’ordine del giorno e con un vertice Europeo di domenica, e l’incertezza circa il sostegno politico nel Regno Unito, hanno spiegato gli analisti di Danske Bank.