4 indicatori di trading efficaci che ogni trader dovrebbe conoscere

Ci sono molti indicatori disponibili sul mercato, ma non tutti sono creati allo stesso modo. Uno dei migliori indicatori in circolazione è il grafico a candele e ci sono anche molti altri indicatori che dovrebbero essere considerati. I modelli di candele vengono utilizzati da molti trader per determinare quando è il momento di entrare o uscire da uno scambio. Se vuoi diventare un esperto del gioco degli indicatori, dovresti dedicare del tempo per conoscere alcuni degli indicatori più popolari oggi sul mercato. Una volta che avrai acquisito una buona conoscenza degli indicatori più comunemente utilizzati, sarai in grado di scegliere quelli che ritieni più utili e metterli a frutto quotidianamente.

Il primo indicatore essenziale per un trader per imparare a leggere è il grafico a candele e ci sono anche altri tipi di grafici. Tuttavia, se non ti piace guardare grafici e grafici e preferisci vedere e ascoltare le informazioni direttamente dall’azione dei prezzi stessa, allora la candela è la strada da percorrere. C’è un po ‘di storia anche in questo tipo di indicatore, quindi assicurati di fare le tue ricerche prima di scegliere un particolare indicatore di trading. Alcuni degli indicatori di trading più avanzati richiedono un po ‘più di studio prima di essere implementati, e questo è qualcosa che dovrai fare da solo. Più conosci un dato indicatore prima di usarlo, meglio starai.

Un altro indicatore popolare là fuori è la divergenza di convergenza della media mobile, o MACD, e questo è un indicatore particolarmente utile per coloro che utilizzano l’analisi tecnica dell’azione dei prezzi. Alla maggior parte degli analisti tecnici piace utilizzare questo indicatore quando si scambiano azioni e per una buona ragione. Ti consente di vedere facilmente la gamma dei prezzi nel tempo, il che è estremamente utile quando fai trading di azioni poiché le tendenze tendono ad aumentare e diminuire nel tempo. Tuttavia, devi tenere presente che questo tipo di strategia di trading richiede una stretta aderenza alla strategia in atto al fine di ottenere i segnali più accurati.

Infine, l’indicatore di momentum MACD, o Moving Average Convergence Divergence, è uno strumento popolare per l’analisi tecnica delle azioni di trading. Questo tipo di indicatore mostra la direzione del movimento dei prezzi in base alla quantità di tempo in cui i prezzi di chiusura medi sono diminuiti in un periodo di tempo. Naturalmente, quando i prezzi aumentano o diminuiscono, il MACD divergerà, a volte rapidamente, a volte impiegando molto più tempo per raggiungere un punto di scambio. Tuttavia, una volta che un indicatore come il MACD è stato sviluppato utilizzando il giusto lasso di tempo, può diventare estremamente prezioso per i trader.

Molte persone usano l’indicatore di momentum DJIC come uno dei loro indicatori di trading. Il DJIC si basa sulle medie mobili e, sebbene sia uno strumento utile per indicare le tendenze del mercato, non è particolarmente utile quando si scambiano singole valute. Sebbene una media mobile sia utile per identificare una tendenza generale, la valuta può invertire rapidamente la sua direzione di tendenza, soprattutto se non ha avuto un successo significativo nel tempo. In quanto tale, il DJIC è uno strumento scadente per interpretare i movimenti dei prezzi a breve termine ed è utilizzato al meglio con altri indicatori di trading. I trader che non hanno familiarità con altri indicatori di trading o che non hanno molta esperienza nel trading nel mercato Forex, dovrebbero evitare del tutto di utilizzare il DJIC.

La misura stocastica della volatilità viene utilizzata anche nell’analisi tecnica del trading, ma è un indicatore migliore da utilizzare quando l’azione dei prezzi è la base principale per un’operazione. La volatilità misura quanto “fluido” sia il mercato. Un basso livello di volatilità indica che c’è una bassa possibilità di un profitto o una perdita, mentre alti livelli di volatilità indicano un alto rischio o un’opportunità di profitto. I trader vogliono sfruttare l’elevato livello di volatilità perché tende a creare un movimento di prezzo ampio e coerente, che può fare la differenza tra trarre profitto da un trade e perdere denaro. I trader useranno l’indice chiamato indice di volatilità, o VIX, che è strettamente correlato all’azione dei prezzi del mercato sottostante.

Un altro indicatore efficace è l’oscillatore, che utilizza medie mobili, forza della banda e altri indicatori per determinare la direzione del mercato. Tuttavia, questo indicatore dovrebbe essere utilizzato solo come misura ausiliaria. In altre parole, questo indicatore non dovrebbe essere inserito nel luogo in cui diventa il principale o l’unico indicatore utilizzato per prendere decisioni commerciali. Questo indicatore dovrebbe essere considerato solo come una misura supplementare rispetto ad altri indicatori dell’azione dei prezzi negoziati.

Le medie mobili sono ottime utilizzate dai trader per il trading “follow-me” o quando l’azione dei prezzi è instabile. I trader possono inserire una dimensione di intervallo, a seconda di quanto sia instabile la mossa. L’oscillatore funziona allo stesso modo, ma si applica a qualcosa di più del semplice prezzo. I trader possono utilizzare questo indicatore per confermare le previsioni di tendenza e determinare se può verificarsi un breakout o un’inversione. Tuttavia, è spesso combinato con altri indicatori di prezzo e non è di per sé un indicatore autonomo. Una strategia di trading Forex efficace richiede la conoscenza di vari trading i