Dollaro australiano imperturbato dal PMI cinese mentre la riunione della RBA si sposta in vista

È ufficiale, il dollaro australiano è ancora in caduta libera. L’incubo economico asiatico ci ha colpiti tutti nel profondo e l’economia australiana sembra destinata a fare un altro passo in avanti. Riuscirà la Reserve Bank of Australia (RBA) a mantenere una posizione libera mentre affronta questo disastro economico senza precedenti? Questo articolo fornirà alcune analisi sulla situazione.

La RBA ha rilasciato alcune dichiarazioni neutre che indicano che stanno mantenendo la loro polvere asciutta per ora. È opinione diffusa che l’attuale debolezza del dollaro australiano sia guidata dalla Federal Reserve statunitense, che continua ad allentare la politica monetaria (intesa a stimolare l’economia) al fine di riportare l’economia sulla buona strada. Tuttavia, è opinione diffusa che la banca centrale mantenga i tassi bassi per tenere a freno le possibili pressioni inflazionistiche nell’economia più importante del mondo. Questo è il motivo per cui il mercato valutario mostra un modello di tasso di interesse mondiale di continua debolezza, con solo una manciata di eccezioni.

Nel frattempo, le principali questioni economiche dell’Australia sono praticamente un dato di fatto. I dati sulla crescita del prodotto interno lordo (PIL) hanno continuato a deludere, tagli di posti di lavoro e altri indicatori suggeriscono debolezza dei consumatori e crescita più lenta. Sembra che l’economia globale stia subendo un duro colpo (compresi gli australiani), motivo per cui il mercato valutario mostra un modello di tasso di interesse mondiale che indica che i tassi di interesse potrebbero continuare a scendere. Le prospettive economiche non sembrano buone per il dollaro australiano.

Ora che le prospettive globali sembrano fosche, gli australiani hanno un compito più importante da affrontare. L’attuale forza del dollaro australiano si basa su fondamentali economici molto forti, in particolare su massicci avanzi di bilancio che, si spera, consentiranno al governo di gestire disavanzi a buon mercato per il prossimo futuro. In tal caso, l’attuale forza del dollaro australiano (e probabilmente delle altre principali valute) sarà minacciata da un rapido deterioramento della crescita globale. Alla fine, il risultato potrebbe essere una forte riduzione del dollaro australiano rispetto alle principali valute mondiali.

Le preoccupazioni economiche globali significano che gli attuali bassi tassi di interesse e gli enormi avanzi di bilancio necessari per mantenere l’economia australiana in crescita non sono più una possibilità. Mentre le banche e le imprese lottano con la perdita di fiducia degli investitori (che sta iniziando a diffondersi nel settore non finanziario), più investitori si allontaneranno dal mercato, riducendo la domanda del dollaro australiano. Questa sembrerebbe una cattiva notizia per il dollaro australiano, ma al contrario, perché se il mercato dovesse diventare troppo stretto, la banca centrale troverebbe difficile (se non impossibile) aumentare continuamente i tassi di interesse per ripristinare la fiducia degli investitori. Questo scenario sembra essere l’antitesi della prosperità economica.

Se ciò si verifica, un’altra conseguenza di questo scenario potrebbe vedere il dollaro australiano apprezzarsi in valore rispetto a tutte le principali valute, incluso il dollaro USA, poiché gli investitori in tutto il mondo diventano più preoccupati per lo stato dell’economia globale. Di conseguenza, il dollaro australiano verrebbe probabilmente scambiato al di sopra del dollaro USA nel prossimo periodo. È a questo punto che il saggio investitore inizierebbe a mettere dei soldi nel dollaro australiano, o addirittura a investire nello stesso dollaro australiano. Gli attuali tassi di interesse bassi dovrebbero essere visti solo come temporanei, positivi dalla maggior parte dei trader Forex professionisti.

Notizie più negative sul dollaro australiano dovrebbero essere accolte con favore dalle attuali istituzioni finanziarie del paese, che cercano di proteggere i propri interessi. Ad esempio, si dice che la Reserve Bank of Australia (RBA) abbia mantenuto i tassi di interesse a un livello record per aiutare a rallentare l’economia. Si dice anche che la banca centrale abbia preso in considerazione un allentamento quantitativo, che comporterebbe la creazione di nuova moneta che competerebbe direttamente con gli strumenti finanziari esistenti sul mercato, come il dollaro australiano. Il Quantitative Easing, a lungo termine, aiuterà il dollaro australiano e renderà i mercati finanziari meno caotici, che è esattamente ciò che l’attuale situazione economica chiede al governo di fare.

Attualmente, la maggior parte dei partecipanti al mercato pensa che per ora i tassi di interesse rimarranno in sospeso. Credono che sia troppo presto perché il mercato torni a uno stato rialzista, soprattutto visti gli sforzi su larga scala che sono stati fatti per mantenere l’economia sulla buona strada. Ciò non significa che il dollaro australiano sia ora un investimento rifugio sicuro, perché ci sono ancora dei rischi coinvolti nell’investimento nel mercato Forex, incluso il possibile apprezzamento della valuta. Tuttavia, con tutto ciò detto, il dollaro australiano è un’opzione interessante quando si fa trading sul mercato dei cambi. Si dovrebbe tenere d’occhio il movimento del dollaro australiano, in quanto può fornire buoni risultati a breve termine, ma offre anche ampie opportunità di profitto nel lungo periodo.